Superbonus e cessione del credito o sconto in fattura

Comunicazioni telematiche cessioni del credito

La normativa vigente in materia di interventi di recupero del patrimonio edilizio (Bonus CasaSismabonus) e di riqualificazione energetica (Ecobonus) riconosce al contribuente, relativamente alle spese sostenute nel 2020, nel 2021 e nel 2022 fino al 30 Giugno, la possibilità di optare, in alternativa alla detrazione nella dichiarazione dei redditi (730 o Modello Redditi), per altre due modalità:

  • sconto in fattura sul costo complessivo dei lavori sostenuti, operato dal fornitore che ha eseguito i lavori;
  • cessione del credito verso altri soggetti, quali ad esempio istituti di credito o intermediari finanziari.

La comunicazione dell’opzione scelta deve essere inviata esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Entrate, direttamente dal contribuente oppure avvalendosi di un intermediario.
Il termine entro il quale provvedere alla trasmissione è il 16 marzo dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese (per le spese sostenute nel 2020, l’invio deve avvenire dal 15 ottobre 2020 al 16 marzo 2021).

Cafindustria è un intermediario autorizzato alla trasmissione di questa comunicazione.

Il servizio si compone delle segueti fasi:

  • raccolta dei documenti atti a supportare l‘importo del credito da cedere o da scontare in fattura (fatture, bonifici, pratiche edilizie, pratiche ENEA, asseverazioni, ecc…)
  • compilazione e invio della comunicazione dell’opzione scelta all’Agenzia delle Entrate

Come per Bonus Casa, Sismabonus ed Ecobunus, anche l’agevolazione del Superbonus 110% prevede la possibilità di recuperare la detrazione nella dichiarazione dei redditi (730 e Modello Redditi) oppure di optare per contributo anticipato sotto forma cessione del credito o di sconto in fattura.

Per usufruirne è necessario, oltre ai documenti richiesti per Bonus Casa, Sismabonus ed Ecobonus:

  • ottenere dai professionisti/tecnici abilitati le asseverazioni che certifichino il conseguimento dei requisiti tecnici fondamentali ai fini delle agevolazioni fiscali
  • ottenere dal Caf o da altri soggetti autorizzati il visto di conformità sulla documentazione che attesti la sussistenza dei presupposti stabiliti dalla normativa

Inoltre, a partire dal 15 ottobre 2020 ed entro il 15 marzo dell’anno successivo, è obbligatorio l’invio telematico della comunicazione della scelta operata all’Agenzia delle Entrate.

Cafindustria è autorizzato ad occuparsi sia del rilascio del visto sia dell’invio telematico dell’opzione scelta per il recupero del Superbonus.

Dopo aver analizzato la documentazione, possiamo apporre il Visto di Conformità per certificare il diritto alla cessione del credito e provvedere all’invio della comunicazione telematica necessaria per la cessione del credito.

 

Compensi previsti

L’importo previsto per le pratiche di cessione del credito, siano esse Superbonus, Bonus Casa, Sismabonus ed Ecobunus, si quantifica nell’ 1% del credito ceduto iva inclusa con un minimo tariffabile di € 100,00 iva inclusa.

Contattaci per richiedere il servizio e per maggiori informazioni!

CAFINDUSTRIA Emilia-Romagna

40136 Bologna – Via Castiglione, 124 

tel 051.33.09.09 – fax 051.265.690 – info@cafindustria.it,

facendo in primis riferimento ai Dottori Stefano Vason (stefano.vason@cafindustria.it) e Davide Ammendola (davide.ammendola@cafindustria.it).

Fissa un appuntamento

È possibile fissare un appuntamento presso i nostri uffici
telefonando al numero 051 – 33.09.09
o inviando una E-Mail all’indirizzo di posta elettronica info@cafindustria.it.

Richiedi informazioni tramite il seguente modulo: